Repsol chiede più tempo in Guyana

43

GUYANA – Georgetown 15/01/2016. La spagnola Repsol, una delle prime aziende a scoprire il petrolio in Guyana, sta cercando di ottenere una proroga per continuare le sue esplorazioni off-shore.

Ne ha dato notizia, l’ufficio del presidente David Granger. I dirigenti della Repsol si sono incontrati con Granger e con il ministro delle Risorse Naturali Raphael Trotman per chiedere una proroga dei permessi di ricerca di idrocarburi liquidi nel blocco Kanuku. In un breve commento dopo la riunione, il direttore esplorazione dell’America Latina di Repsol, Mikel Erquiaga, ha detto che l’azienda ha bisogno di una proroga per completare i lavori preparatori per iniziare la trivellazione: «Vogliamo una breve proroga, per continuare a lavorare nel blocco e, infine, scavare un pozzo», ha detto Erquiaga. Repsol, presente in più di 40 paesi in tutto il mondo, ha iniziato le trivellazioni in Guyana nel 2012 presso con il pozzo Jaguar-1.