Guinea nuovamente in piazza

77

GUINEA – Conakry 08/08/2015. L’opposizione repubblicana della Guinea ha deciso di riprendere le proteste di piazza.

Le proteste riprenderanno 17 agosto, la data è stata scelta il 7 agosto durante la riunione dell’Union des Forces Républicaines de Guinée (Ufdg). Secondo Afrik.com, per giustificare questa decisione, il portavoce dell’opposizione Aboubacar Sylla (in alto) ha detto che: «Sui dieci punti all’ordine del giorno del dialogo, non c’era alcun accordo, né sulle delegazioni speciali o sul calendario elettorale o anche meno sul Ceni o su altre questioni di governance politica (…) Questo perché il governo ha sistematicamente violato tutte le leggi elettorali. Ci siamo rifiutati di firmare l’accordo interinale perché violava tutte le regole. Dei dieci punti all’ordine del giorno, solo quattro sono stati discussi (…) come possiamo discutere quattro punti e trovare otto punti già decisi sull’accordo? Così siamo stati costretti a ritirarci dal dialogo perché la fermezza, l’arroganza, il disprezzo mostrato dalla delegazione del movimento presidenziale non ha fornito alcuna prospettiva al dialogo».
In visita a Dakar, il presidente Alpha Condé (a sinistra) ha messo in guardia, dai microfoni di Rfi, sulle elezioni presidenziali in programma per l’11 ottobre prossimo: la tornata elettorale avverrà con o senza l’opposizione. E ha aggiunto: «Andremo alle elezioni l’11 ottobre. Faremo di tutto per assicurare che tutti vanno alle elezioni, ma chi non vuole andare a elezioni non ci andrà».