Rio Tinto si aggiudica Simandou

25

GUINEA – Nzérékoré. 28/05/14. Il governo della Guinea ha assegnato la gestione del più grande sito minerario di ferro al mondo, Simandou, al gruppo minerario Anglo Americano, Rio Tinto. Fonte Afrik.com.

L’annuncio è stato dato ieri. La notizia arriva dopo sei anni di dispute. Il gruppo minerario Rio Tinto ha raggiunto un accordo con le autorità della Guinea per operare a Simandou, fanno sapere le autorità della Guinea. L’azienda BSG Resources (BSGR) conglomerato del miliardario franco-israeliano Beny Steinmetz, aveva firmato un contratto per operare nello stesso sito con l’ex presidente della Guinea Lansana Conté. Contratto rescisso dall’attuale capo di stato Alpha Condé, con la motivazione che la sigal era avvenuta in un clima di corruzione.

«L’accordo siglato oggi, (ndr, ieri) è una pietra miliare nello sviluppo della miniera di ferro a beneficio di tutti gli azionisti e del popolo della Guinea», ha detto l’amministratore delegato di Rio Tinto, Sam Walsh ha detto in una dichiarazione all’AFP . Il presidente della Guinea Alpha Condé ha detto che la messa in servizio del sito è «una priorità nazionale che va oltre il settore minerario e rispetta a livello ambientali le generazioni dopo la nostra».