Guatemala, 4 morti per la emorragica dengue

44

GUATEMALA CITY – Il presidente guatemalteco Otto Pérez Molina ha pubblicato un consultivo sulla salute in Guatemala in seguito ad un’epidemia di febbre emorragica dengue che ha causato la morte di quattro persone.

«Abbiamo notizie di 1.186 possibili casi di dengue a livello nazionale, di cui 256 sono confermati, 26 sono dengue emorragica, e quattro sono per ora i morti accertatti», ha riferito il presidente guatemalteco. L’ultima persona uccisa dalla febbre dengue è stata segnalato Domenica nel dipartimento di Retalhuleu, a sud della capitale: un paziente ha rifiutato una trasfusione di sangue a causa di credenze religiose. «Tra le misirre prese dal goveno per arginare il contagio e la diffusione della febbre emmoragica l’eliminazione dell’acqua stagnante e ogni elemento che nelle case facilita la schiusa della zanzara Aedes aegypti, portatore della malattia», ha detto Pérez Molina.