Grecia -Bulgaria, in attesa del gas azerbaijano

29

BULGARIA – Sofia. 04/10/13. L’Interconnettore Grecia-Bulgaria (IGB) sarà completato nel 2016, a darne notizia il Novinite Sofia News Agency che ha riportato citando come fonte il CEO dell’agenzia di stato del gas Bulgartransgaz, Kiril Temelkov. 

 

Secondo Temelkov, questa rete di interconnessione del gas permetterà alla Bulgaria di ricevere forniture di gas dalla regione del Caspio attraverso il gasdotto Trans-Adriatico (TAP). 

Il progetto TAP è stato progettato per trasportare il gas dalla regione del Caspio attraverso la Grecia e l’Albania e in tutto il mare Adriatico a sud Italia e poi in Europa occidentale. Alla fine di giugno il campo azererbaijano di Shah Deniz ha scelto il consorzio TAP come via di trasporto del gas ai mercati europei. 

In precedenza un portavoce della TAP ha riferito che TAP ha avuto diversi incontri produttivi con ICGB, negli ultimi mesi e con la società che sviluppa gli Interconnettori con la Grecia-Bulgaria (IGB) per esplorare la possibilità di interconnessione dei nostri sistemi. 

«Siamo certi che una soluzione reciprocamente vantaggiosa sarà trovata attraverso gli sforzi di tutte le parti coinvolte per consentire le forniture di gas dalla Bulgaria soprattutto dopo l’annuncio dato a Baku una settimana fa, in cui appunto si annuncia che Bulgargaz è stato selezionato come uno degli acquirenti di gas Shah Deniz» ha riferito il portavoce. 

Il 19 settembre, il consorzio Shah Deniz ha firmato contratti di acquisto di gas con nove aziende europee, tra cui Bulgargaz. 

Secondo il vicepresidente per l’Shah Deniz, Al Cook (del gruppo BP), la Bulgaria riceverà un miliardo di metri cubi di gas ogni anno da Shah Deniz campo 2. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteChiude Silk Road
Articolo successivoAblyazov resta in carcere