Il Golfo in soccorso dell’Egitto

93

EMIRATI ARABI UNITI – Abu Dhabi 05/09/2013. Il principe ereditario e comandante delle forze armate degli Emirati, Mohammed bin Zayed Al-Nahyan,  ha inviato 2 miliardi di dollari in ulteriori aiuti all’Egitto.

A darne notizia è il quotidiano egiziano al – Ahram. Il quotidiano riporta le parole del principe che che avrebbe promesso di «sostenere l’Egitto in diversi settori attraverso una serie di nuovi investimenti nel mercato interno». Al Nahyan si è incontrasti conio generale Abdel Fatah Al-Sissi per discutere dei modi di rafforzare i legami economici, politici e di sicurezza tra l’Egitto e gli Emirati; il principe di Abu Dhabi si è complimentato con al-Sissi per l’elevato senso dello stato dimostrato dalle forze armate egiziane, come riporta una nota congiunta. 

Il pacchetto di aiuti dei Paesei dl Golfo verso l’Egitto, dalla cacciata di Morsi, si è concretizzato in 5 miliardi di dollari dall’Arabia saudita, 3 dagli eau e 4 dal Kuwait, sotto forma di depositi, prodotti petroliferi e versamenti diretti in denaro. Abu Dhabi, direttamente, ha concesso un prestito da un miliardo di dollari e due miliardi di dollari versati senza interessi presso la banca centrale egiziana; oltre a ciò sette invii di petrolio hanno raggiunto il Cairo.