La via giordana alla democrazia

93

GIORDANIA – Amman 27/11/2013. Abdullah II ha ufficialmente riconosciuto l’importanza del ruolo del Consiglio della Nazione per sostenere e rafforzare il processo di modernizzazione e di sviluppo della Giordania. 

Abdullah, riporta l’agenzia Petra, il 26 novembre, ha ricordato al presidente e ai membri del senato, l’importanza del loro ruolo nel processo di costruzione nazionale, volto ad affrontare le sfide poste alla Giordania, attraverso una legislazione che risponda alle aspirazioni dei cittadini, e promuova la fiducia nelle istituzioni statali. Il Consiglio della Nazione, formato dal Senato e dalla Camera dei Rappresentanti, è l’incubatore della democrazia e del dialogo nazionale, in cui sta la radice del pluralismo e del lavoro istituzionale basato sulla cooperazione tra tutte le autorità, ha dichiarato il re. 

La road map per la riforma è chiara, come aveva già affermato nel discorso della Corona, ne è richiesta ora l’attuazione attraverso la cooperazione tra le diverse autorità fino a quando i cittadini potranno avvertire l’impatto positivo delle riforme. 

Il presidente del Senato Abdul Raouf Rawabdeh e i membri del consiglio hanno ribadito la loro volontà di continuare a svolgere il loro ruolo di autorità legislativa, per radicare l’approccio democratico alla vita politica e a sostegno delle riforme.