GIAPPONE. Tokyo potrebbe avere un imperatrice sul trono

81

Il partito Liberal democratico, Ldp, attualmente al governo, acconsentirebbe all’istituzione di rami femminili della famiglia imperiale in una proposta aggiuntiva alla legge speciale per consentire l’abdicazione dell’imperatore Akihito. Il Ldp avrebbe deciso di dare priorità ad una successione imperiale stabile incorporando questa proposta nella bozza di revisione complessiva della legge che regolata successione. Secondo quanto riporta Mainichi Shinbun, il Comitato per le Regole e l’Amministrazione della Camera dei Rappresentanti guidato dal Ldp ha presentato un progetto per una risoluzione aggiuntiva sul disegno di legge speciale che consente l’abdicazione dell’imperatore, in cui si prevede l’istituzione linee di successione create dalle donne sposate della famiglia imperiale.

Il LDP aveva mantenuto le sue riserve su questo tema perché al suo interno molti temevano che in futuro ci potessero essere solo discendenza materlineari. Tuttavia, proprio di fronte all’incertezza istituzionale che risarebbe aperta in caso di assenza di eredi maschi, il Ldp ha fatto una concessione al partito Democratico, aprendo la strada alla proposta di una nuova regola. Secondo la legge oggi in vigore, le donne devono lasciare la famiglia imperiale dopo il matrimonio e l’opposizione ha insistito affinché le donne della famiglia siano autorizzate a poter avere discendenze legali dopo il matrimonio.

La proposta di risoluzione aggiuntiva presentata dal Ldp prende in considerazione la proposta democratica specificando che il governo avrebbe iniziato a considerare l’istituzione di questi rami «subito dopo che la legge entrerà in vigore», come proposto dal Ldp e dal suo partner di coalizione Komeito. Il progetto prevede una discussione alla Dieta “in tempi rapidi”, ma non specifica alcun limite temporale.

Ldp e Komeito hanno presentato un progetto di risoluzione aggiuntiva il 26 maggio in cui si afferma che: «Il governo prenderà in considerazione le questioni riguardanti il numero sempre in calo, dei membri della Famiglia Imperiale a seguito di matrimoni di membri femminili e di altri fattori subito dopo che la legge entrerà in vigore, e riferirà i risultati della discussione alla Dieta», riporta il giornale. La bozza ha preso in considerazione il probabile matrimonio della principessa Mako, nipote dell’imperatore Akihito,  della figlia maggiore del principe Akishino e della principessa Kiko.

Lucia Giannini