GIAPPONE. Riparte a gennaio il dialogo per il trattato di pace nippo-russo

62

Giappone e Russia stanno facendo in modo che i loro ministri degli Esteri si incontrino il 14 gennaio a Mosca per gettare le basi di un futuro vertice destinato ad accelerare i colloqui sul trattato di pace. Secondo quanto dichiarato da fonti governative giapponesi, riprese da Kyodo, il ministro degli Esteri Taro Kono e il suo omologo russo Sergey Lavrov sono stati incaricati all’inizio di questo mese di supervisionare i prossimi negoziati, dopo il fallimento delle tornate precedenti.

Il primo ministro Shinzo Abe e il presidente russo Vladimir Putin hanno deciso, in novembre, di intensificare i colloqui per concludere il trattato di pace postbellico basato sull’accordo bilaterale del 1956, aumentando le aspettative di progresso nella lunga disputa territoriale sulle isole al largo di Hokkaido. Abe e Putin si incontreranno a Mosca prima che il leader giapponese si rechi in Svizzera per l’annuale World Economic Forum di Davos, secondo le fonti citate dall’agenzia nipponica.

La disputa territoriale sulle isole Curili meridionali, in russo, chiamate dai giapponesi Territori Settentrionali, ha impedito ai due Paesi di firmare un trattato di pace. L’accordo del 1956 si riferisce al passaggio di Shikotan dall’ex Unione Sovietica al Giappone e al gruppo degli isolotti Habomai in seguito alla conclusione di un trattato. Le altre isole contese sono Etorofu e Kunashiri.

In una conferenza stampa, Putin ha messo in discussione in precedenza il livello di sovranità del Giappone, citando il fatto che i lavori di bonifica per costruire una struttura sostitutiva per una base militare statunitense a Okinawa sono andati avanti nonostante l’opposizione locale. La Russia si è detta preoccupata per la prospettiva di una presenza militare statunitense sulle isole contese.

Il Giappone, d’altra parte, all’inizio della settimana ha protestato con la Russia per la costruzione di installazioni militari e alloggi per le truppe russe a Etorofu e Kunashiri, isole contese tra Tokyo e Mosca.

Lucia Giannini