Timido disgelo tra Pechino e Tokyo

49

GIAPPONE – Tokyo 14/10/2015. Il premier nipponico ha incontrato il consigliere di Stato cinese, Yang Jiechi il 14 ottobre intervenuto al Secondo Dialogo Politico di alto livello Cina-Giappone, per riprendere i colloqui con Pechino.

Abe ha detto che il rapporto tra i due paesi non deve basarsi su una eccessiva attenzione sul passato. La visita di Jiechi segna un possibile disgelo tra le due nazioni, la seconda e il terza più grandi economia del mondo. 

Secondo quanto riprovato da Radio China International (Rci), il Giappone «seguendo il criterio fondamentale di creare relazioni strategiche di mutuo vantaggio con la Cina, intende mantenere un dialogo bilaterale di alto livello, rafforzare la cooperazione nei settori economico e culturale, incoraggiare l’ampliamento dello spostamento di persone e affrontare e controllare le divergenze, promuovendo uno sviluppo verso rapporti più stretti fra Tokyo e Pechino».

Stando a quanto riportato dal vice capo di Gabinetto Hiroshige Seko, durante l’incontro Abe ha detto che «il Giappone ha una storia incrollabile come nazione pacifista (…) Dobbiamo costruire relazioni orientate al futuro tra Giappone e Cina, piuttosto che mantenere un focus eccessivo sullo sfortunato passato». Nonostante le evidenti divergenze, Seko ha definito «caldo e amichevole» l’incontro, in linea con i tentativi di Abe e del leader cinese Xi Jinping di migliorare gradualmente le loro relazioni. Abe ha detto Yang che il Giappone e la Cina condividono la responsabilità di mantenere la pace nella regione, e ha espresso la sua volontà di incontrare i leader cinesi alle riunioni internazionali, come il G20. Yang ha confermato il punto di vista di Abe sulla stabilità regionale e ha considerato positivamente l’entusiasmo di Abe nel migliorare i rapporti bilaterali, ha detto Seko. 

«Dal canto suo» riporta Rci, «Yang Jiechi ha espresso la speranza che i due Paesi rafforzino ulteriormente il dialogo e i contatti e promuovano gli scambi e la cooperazione concreta in vari settori, impegnandosi insieme per promuovere il costante perfezionamento e lo sviluppo dei rapporti bilaterali». Precedentemente all’incontro, l’agenzia cinese Xinhua riportava le parole di Yang secondo cui i legami sino-giapponesi stavano migliorando: «Il governo cinese attribuisce grande importanza ai legami tra Cina e Giappone ed è disposto a mantenere il dialogo e il contatto con il Giappone  (…) La Cina vorrebbe cooperare strettamente con il Giappone per promuovere i legami bilaterali in uno spirito che tragga insegnamenti dalla storia e di fronte al futuro».