GIAPPONE. Calano gli ordini dei macchinari del 5,1% a novembre 2016

17

di Maddalena Ingroia GIAPPONE – Tokyo 20/01/2017. Il numero degli ordini dei macchinari in Giappone è sceso del 5,1 per cento nel mese di novembre rispetto al mese precedente arrivando a 833,7 miliardi di yen. Secondo i dati del governo nipponico, ripresi da Retuers, il calo dell’indicatore, che esclude gli ordini per le navi e le utility a causa della loro eccessiva volatilità, è arrivato dopo un aumento del 4,1 per cento nel mese di ottobre 2016.
Nel settore manifatturiero, gli ordini dei derivati del petrolio e del carbone sono diminuiti del 55,8 per cento e gli ordini dei prodotti chimici sono in calo del 33,3 per cento. Tuttavia, c’è stato un forte incremento dei metalli non ferrosi, in crescita del 339 per cento e delle macchine elettriche, 68 per cento.
Nel settore non manifatturiero, gli ordini del commercio all’ingrosso e al dettaglio, agricoltura, pesca e silvicoltura, e dei servizi di informazione sono diminuiti rispettivamente del 16, 11,2 e 10,3 per cento. Gli ordini dei macchinari sono considerati un indicatore di spesa in conto capitale fisso per le imprese giapponesi nei prossimi sei mesi.