GIAPPONE. Abe potrebbe annunciare la chiusura di Tokyo per Covid-19 dal 7 aprile

67

Il primo Ministro giapponese Shinzo Abe sta pianificando di dichiarare lo stato di emergenza in vista dei casi di aumento dei casi di coronavirus nel paese, soprattutto a Tokyo e in altre grandi città. 

Stando a fonti governative riprese da Ani, sta aumentando la pressione sul premier Abe, vista l’impennata dei casi registrati di Covid-19 recentemente, e l’intensificarsi degli appelli in tal senso del Governatore di Tokyo Yuriko Koike e dall’Associazione Medica Giapponese.

Il governo metropolitano di Tokyo, insieme a specialisti della sanità, ha detto che il numero di letti d’ospedale disponibili per i pazienti affetti da coronavirus raggiungeranno presto la piena capacità, con il ministero della sanità che sta cercando rapidamente di assicurare sempre più letti.

Aggiungendo ulteriori pressioni sul governo per rafforzare in modo dimostrabile la sua azione preventiva e le contromisure per la diffusione del virus, un gruppo di esperti governativi ha avvertito recentemente che il sistema sanitario del paese potrebbe crollare se i casi di coronavirus continuassero ad aumentare.

Il sistema sanitario di Tokyo e di altre quattro prefetture è in sotto sforzo continua e « devono essere prese contromisure drastiche il più rapidamente possibile», hanno detto gli esperti.

A partire da domenica 5 aprile, 143 nuovi casi di Covid19 sono stati registrati a Tokyo, un record per un solo giorno molto alto per la capitale, portando il totale a 1.034; il ministero della Salute del Giappone e i governi locali, hanno aggiunto poi che i casi a livello nazionale sono saliti a 3.531 a partire dal pomeriggio del 5 aprile. 

Stando a quanto riporta Nikkei Asian Review, il primo Ministro giapponese Shinzo Abe ha detto lo stato di emergenza a Tokyo e in altre sei prefetture, potrebbe essere dichiarato il 7 aprile e ha annunciato un pacchetto di stimoli economici record.

Tuttavia, Abe ha detto che non pensa sia necessario un blocco totale del paese: «Faremo aumentare i nostri sforzi per mantenere le attività economiche… oltre a prevenire l’ulteriore diffusione del virus».

Tommaso dal Passo