Obama difenderà le Senkaku

67

GIAPPONE – Tokyo. 25/04/14. TOKYO – Le isole Senkaku per Tokyo e Diaoyu per Pechino sono coperti dalla difesa alleanza USA-Giappone. Lo ha detto mercoledì Obama appena sbarcato a Tokyo per la sua visita ufficiale che lo porterà anche in Corea del Sud, Filippine e Malesia.

Il Presidente degli Stati Uniti, per la prima volta, ha affermato che affermato che l’azione ostile contro la catena di isole potrebbe scatenare una reazione americana. «La politica degli Stati Uniti è chiara – le isole Senkaku sono amministrate dal Giappone e, pertanto, rientrano nel campo di applicazione dell’articolo 5 del trattato Usa-Giappone di Mutua Cooperazione e la sicurezza», ha detto Obama in una intervista scritto con il Yomiuri Shimbun. «E ci opponiamo a qualsiasi tentativo unilaterale di minare l’amministrazione del Giappone di queste isole», ha detto .
Di diverso parere la Cina che per voce del portavoce del Minsitro degli esteri, Qin Gang, ha fatto sapere: «Siamo fermamente contrari applicazione del trattato di sicurezza Giappone-Stati Uniti nel numero delle isole Diaoyu». Nel mese di novembre, la Cina ha dichiarato una zona di identificazione della difesa aerea sul Mar Cinese Orientale, compresi i cieli sopra le isole.
Obama ha chiosato le sue dichiarazioni dicendo: «Le controversie devono essere risolte attraverso il dialogo e la diplomazia, non intimidazione e coercizione ».

Da Taipei, il ministro degli Esteri David Lin (林 永乐) di Taiwan,  ha ribadito la sovranità del ROC sulle isole Diaoyutai nel Mar Cinese Orientale.  «Il R.O.C. Governo resta fermo sul fatto che le Diaoyutais appartengono a (Taiwan) e non cambierà la nostra posizione», ha detto Lin media locali a bordo campo di una riunione di commissione presso la legislatura , ieri.