Da Berlino 8 mujahiddin suicidi

47

GERMANIA – Berlino 15/10/2014. È stato confermato dai servizi di sicurezza tedeschi che otto cittadini tedeschi hanno compiuto attacchi suicidi in Siria e in Iraq, sotto le insegne dello Stato islamico.

Riporta la notizia il quotidiano tedesco Tagesspiegel il 15 ottobre, citando fonti dei servizi di sicurezza tedeschi. Il 12 ottobre un attentatore suicida di nazionalità tedesca si è fatto esplodere nella città irachena di Qara Tapa, uccidendo 58 persone. Secondo il giornale, era l’ottavo attentato compiuto da mujahedin tedeschi dello Stato Islamico. Almeno tre cittadini tedeschi, che risiedevano nello stato più popoloso della Germania, il Nord Reno-Westfalia, e un altro che viveva in Assia avrebbero commesso attentati suicidi. Molti sono gli stranieri tra le fila dello Stato Islamico provenienti dall’Unione europea, dagli Stati Uniti e dal Canada; secondo il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, circa 12mila stranieri si sono uniti agli estremisti che combattono contro le forze governative in Siria dall’inizio del conflitto.