GERMANIA. Il Coronavirus uccide l’Oktoberfest 2020

33

L’Oktoberfest tedesco non si terrà quest’anno: il più famoso festival della birra è l’ultimo evento pubblico a cadere vittima della pandemia di coronavirus.

La corsa a organizzare il più grande festival della birra del mondo, che si tiene ogni anno in Baviera, a Monaco, è stata rallentata dall’incertezza. 

Gli incontri pubblici sono vietati in Germania per i prossimi mesi a causa della pandemia del coronavirus. La 187° edizione dell’Oktoberfest si sarebbe svolta dal 19 settembre al 4 ottobre. Il premier bavarese Markus Soeder, tradizionalmente uno di coloro che avrebbero inaugurato l’edizione con il primo sorso di birra al festival, ha annunciato la sua cancellazione il 20 aprile: «Fa male, è incredibilmente triste». Soeder con accanto il sindaco di Monaco, Dieter Reiter, ha dato l’annuncio dicendo di sperare di celebrare il festival nel 2021, riporta l’agenzia macedone Mia.

Sia Soeder che Reiter hanno sottolineato che il rischio di un peggioramento della pandemia era particolarmente elevato a causa del gran numero di ospiti internazionali presenti all’evento, che secondo il sindaco di Monaco dovrebbero rappresentare il 30% dei visitatori.

Grandi folle si formano anche fuori dalle tende e nelle strade della città, il che significa che la richiesta di tenere tra i partecipanti la distanza sociale di 1,5 metri attualmente in vigore in tutta la Germania sarebbe difficile da far seguire e da rispettare.

Reiter ha detto che cancellare l’evento amato era “una pillola amara” da ingoiare, facendo notare che lʼeconomia della regione ne risentirà, con i settori di ristoranti, alberghi e trasporto pubblico, come i tassisti, tra quelli che saranno colpiti in modo particolarmente duro. Il festival del 2019 ha portato circa 1,23 miliardi di euro.

Per l’organizzazione Wiesnwirte che rappresenta i padroni di casa dell’Oktoberfest, la cancellazione non fa male solo dal punto di vista finanziario: «La cancellazione ci colpisce tutti profondamente (…) Aspettiamo questo momento per tutto l’anno e ci prepariamo», Wiesnwirte ha detto non sono previsti eventi ridimensionati nel festival, una sorta di “Oktoberfestlight”,

come hanno ipotizzato alcuni media locali. 

Non è la prima volta che l’Oktoberfest viene annullata: nel 1854 e di nuovo nel 1873 a causa di un’epidemia di colera; durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale.

Graziella Giangiulio