Germania: flussi turistici indiani nel cuore dell’Europa

47

di Tommaso dal Passo GERMANIA – Francoforte, 03712/2016. Il Deutsche Zentrale für Tourismus prevede due milioni di visitatori indiani entro il 2030.
La Germania ha registrato oltre 500432 pernottamenti dall’India per il periodo gennaio-agosto 2016, una crescita del 4,4 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
La proiezione per il 2030 porta a ipotizzare i due milioni di visitatori dall’India alla Germania; un salto del 300 per cento. Le mete più popolari tra gli indiani sono state la regione della Foresta Nera, Berlino, Francoforte e Stoccarda.
A parte le città, tra i musei quelli dedicati alle principali marche di auto del paese, tra cui Bmw, Audi, Mercedes-Benz e Porsche generano grande interesse in India. La spesa media di un viaggiatore indiano è vicino ai 2500 euro a viaggio a persona. Viceversa l’India è ormai entrata nel mercato top 20 a livello globale per i visitatori provenienti da Germania. Obiettivi deflussi tedeschi sono i gioielli come: la Corte di Aurangzeb (comprende 4.909 diamanti, 164 smeraldi, 160 rubini, uno zaffiro, 16 perle e due cammei) e il diamante verde, noto anche come il Dresden Diamond, proveniente dalla miniera Kollur nell’Andhra Pradesh.