GERMANIA. Cambia l’immigrazione: si punta sul lavoro

173

Horst Seehofer, il ministro federale degli Interni  tedesco e pilastri dell’alleanza Cdu Csu che tiene in piedi l’attuale governo Merkel, secondo quanto riporta il quotidiano Handelsblatt ha presentato i punti chiave per una legge sull’immigrazione. Così, il governo federale, come deciso nell’accordo di coalizione, intende facilitare l’arrivo di lavoratori stranieri qualificati in Germania. Ad oggi l’accordo finale nella grande coalizione è ancora in sospeso.

Secondo quanto riporta il quotidiano, i criteri per l’immigrazione dovrebbero essere: la qualifica, l’età, le competenze linguistiche, la prova di un’offerta di lavoro concreta e la garanzia di mezzi di sussistenza. Non è stato menzionato un sistema a punti, come proposto dal DOCUP 2016 nella sua proposta di legge. Il documento è già stato concordato con il ministero degli Affari economici e del lavoro e dovrebbe essere portato al più presto nel Consiglio dei ministri, riporta Handelsblatt. Tuttavia, il ministero dell’Interno ha sottolineato che «non c’è ancora la versione finale».

Il ministro del Lavoro federale Hubertus Heil, della Spd, riporta Die Welt, ha confermato che Interni, Economia e Lavoro avevano concordato i punti chiave, ma anche i dettagli devono ancora essere chiariti «dal momento che i colloqui non sono ancora stati completati». Heil ha richiesto la formulazione di norme “generose” per gli stranieri che non hanno possibilità di avere  diritto di soggiorno permanente in Germania: «Dobbiamo essere sicuri di non muoverci per ragioni ideologiche, rimandando indietro le persone sbagliate».

L’Handelsblatt riporta che sul progetto ci sono attualmente accesi dibattiti per il cambio di approccio; infatti si passa dal sistema di asilo al mercato del lavoro. Il primo ministro dello Schleswig-Holstein Daniel Günther, Cdu, ha auspicato misure per fornire ai richiedenti asilo respinti anche l’accesso, in base alla legge sull’immigrazione, al mercato del lavoro tedesco se sono integrati e hanno completato la formazione.

Volker Kauder, leader Cdu, ha dichiarato che la coalizione lancerà rapidamente la “legge sull’immigrazione specializzata sul lavoro”.  Ci sono già casi isolati in cui ciò è stato possibile e ritiene che un’espansione creerebbe «nuovi incentivi affinché le persone cerchino di venire in Germania senza essere perseguitate».

Antonio Albanese