Georgia: restrizione sui visti

78

GEORGIA – Tblisi. 01/09/14. La legge che inasprisce in Gerogia l’ingresso nel PAese per gli apolidi è entrata in vigore oggi. La nuova norma prevede l’ingresso senza visti per i cittadini di 94 Paesi, mentre prima i Paesi in elenco erano 118.

Come spiegato dal rappresentante del Ministero degli Affari Esteri della Georgia, al kavkaz-uzel.ru: «Secondo gli emendamenti alla legge “Sulla condizione giuridica dello straniero e apolidi”, l’elenco dei paesi i cui cittadini possono entrare nel territorio della Georgia senza visto è stato ridotto a 94». «Il regime di esenzione dal visto in Georgia è valido per i paesi europei, i paesi membri della NATO e della CSI, così come i paesi che sono partner importanti in Georgia e che sono legati da accordi bilaterali o multilaterali. I cittadini di questi paesi potranno soggiornare in Georgia senza visto per un totale di 90 giorni in sei mesi»- ha detto il rappresentante del Ministero degli Affari Esteri della Georgia. Secondo il rappresentante del Ministero degli Affari Esteri, la Georgia nel quadro della legge “Sulla condizione giuridica dello straniero e degli apolidi” ha previsto che emetterà cinque categorie di visti per entrare nel paese, che verranno direttamente preparate dai consolati georgiani all’estero. Il costo per un visto per un soggiorno in Georgia è di 50 dollari. Tale inasprimento non va a toccare le relazioni con la Russia.
Come riportato dal “Caucasian Knot” , il regime dei visti tra Russia e Georgia è stato introdotto nel 2000. In conformità con il decreto del Presidente della Georgia dal 13 ottobre 2010, gli abitanti delle repubbliche del Caucaso del Nord hanno avuto il diritto di entrare in Georgia senza un visto. Nel luglio 2011, tutti i cittadini russi hanno avuto il diritto di ottenere un visto per l’attraversamento della frontiera russo-georgiano sulla transizione Kazbegi -Upper Lars. Nel febbraio 2012, entrato in vigore con decreto presidenziale per l’abolizione del regime dei visti con la Russia. La Russia nei primi mesi del 2014, ha semplificato regime dei visti per i conducenti georgiani che effettuano il trasporto di passeggeri e merci. Il 19 Dicembre 2013, il presidente russo Vladimir Putin ha detto che la Russia è pronta a tornare alle relazioni senza visti con la Georgia .