Georgia e Russia discuteranno dei confini

63

RUSSIA – Mosca 04/04/2014. Lo spostamento dei confini delle regioni georgiane separatiste sarà discusso durante l’incontro tra il Vice Ministro degli Esteri russo, Grigory Karasin,e il Rappresentante speciale del Primo ministro georgiano per le relazioni russo – georgiane,  Zurab Abashidze.

«Questo problema è stato discusso durante i colloqui di Ginevra . Ed ora la questione sarà discussa in maniera particolare nel nostro incontro, anche se non è esattamente nel nostro mandato. Occorre sempre evidenziare la problema», ha detto Abashidze. «L’incontro con Karasin non è stato programmato per i prossimi giorni , ma avverrà al più presto e noi discuteremo la questione a seconda della situazione», ha poi aggiunto Abashidze .

 

L’incontro con Karasin è stato già rinviato due volte. I colloqui di Ginevra sono avvenuti dopo il conflitto in Georgia nell’agosto del 2008, secondo l’accordo di cessate il fuoco del 12 agosto.

 

Le azioni militari su larga scala furono lanciate nell’Ossezia del Sud l’8 agosto 2008. Più tardi, le truppe russe occuparono Tskhinvali cacciando i militari georgiani.

 

La Russia ha riconosciuto l’indipendenza di Ossezia del Sud e Abkhazia alla fine di agosto. In risposta, Tbilisi ha chiuso le relazioni diplomatiche con Mosca e ha definito le due repubbliche non riconosciute di Abkhazia e Ossezia del Sud come territori occupati.