Sukhumi-Mosca, Georgia neutrale

39

GEORGIA – Tblisi. 19/10/14. Il Parlamento della Georgia venerdì in sessione plenaria ha adottato una dichiarazione sulle azioni della Russia in Abkhazia in connessione con la firma prevista di un nuovo accordo tra Mosca e Sukhumi in materia di integrazione e alleanza.

Per l’adozione di una dichiarazione intitolata “In relazione al tentativo di annessione di Abkhazia da parte della Federazione russa” hanno votato 80 deputati su 150. «La politica delle autorità nei territori occupati della Georgia si basa sul principio di soluzione pacifica del conflitto, secondo la quale le relazioni tra la Georgia e la Russia, in base al formato dei colloqui di Ginevra intermediati dalla UE, l’ONU, l’OSCE e gli Stati Uniti» si legge nella dichiarazione. È anche indicato che l’integrazione europea ed euro-atlantica fornisce una protezione completa della popolazione dell’Abkhazia e delle sue prospettive di sviluppo.
«In un contesto di crescente trend di conflitto di scala internazionale, la prevenzione di nuove tensioni e, sulla base della necessità di prevenire la minaccia di violazioni di massa dei diritti umani, il Parlamento della Georgia sostiene il governo per la situazione nei territori occupati è diventata una priorità nelle relazioni tra la Georgia e la Russia, e la loro paesi partner e in sicurezza sedi internazionali» dice il documento. In precedenza, il Parlamento non aveva dato il supporto di risoluzione nitida della minoranza parlamentare per le recenti mosse russe contro l’Abkhazia. Nella dichiarazione si legge che il trattato che Mosca intende firmare con Sukhumi, «tutte le ragioni per privare ogni speculazione circa la normalizzazione delle relazioni con la Russia e la continuazione del formato negoziati Abakhazia e Russia».