Hezbollah? Terroristi per il GCC

9

ARABIA SAUDITA – Riad 02/03/2016. Gli stati arabi del Consiglio di cooperazione del Golfo (Gcc) hanno deciso di considerare le milizie di Hezbollah, i loro leader, le fazioni e le organizzazioni collegate, un’organizzazione terroristica.

Secondo quanto riporta l’agenzia Saudi Press Agency, il Segretario Generale Gcc, Abdullatif bin Rashid Al-Zayani, ha dichiarato che i paesi Gcc hanno preso questa decisione a seguito di atti ostili effettuati da elementi di queste milizie tesi a reclutare giovani provenienti dagli stati membri del Gcc, per compiere atti di terrorismo, contrabbando di armi ed esplosivi, e incitandoli alla sedizione, e alla violenza in violazione della loro sovranità, sicurezza e stabilità. Al Zayani ha detto che: «Gli stati del Gcc considerano le pratiche di Hezbollah negli stati del Consiglio come atti terroristici e sovversivi, in Siria, Yemen e Iraq in contrasto con i valori e i principi morali e umanitari e con il diritto internazionale e costituiscono una minaccia per la sicurezza nazionale araba».

Al Zayani ha confermato che a causa del protrarsi delle loro attività terroristiche, gli stati del Gcc hanno deciso di considerarli come un’organizzazione terroristica e prenderanno le misure necessarie per attuare la loro decisione in base alle leggi anti-terrorismo applicate nei rispettivi paesi e secondo le leggi internazionali.