Sharjah City falso d’autore

31

PALESTINA – Gaza. 14/09/14. Il governo di Sharjah (emirato degli Emirati Arabi Uniti) ha negato qualsiasi associazione tra Sharjah City per i servizi umanitari (SCHS) e una organizzazione a Gaza, che è stata definita ramo dell’organizzazione. Sharjah Media Center ha rilasciato una dichiarazione in risposta alle notizie pubblicate dai media palestinesi secondo cui a Gaza vi è un’organizzazione dal nome Fondazione Sharjah per i servizi umanitari, ramo del governo di Sharjah, fonte testata 7days. 

 

Nella dichiarazione si legge: «Come dimostrato da prove documentate, vi è un’organizzazione con sede a Gaza sta usando il nome di Sharjah City per i servizi umanitari, si fa chiamare la Fondazione Sharjah per i servizi umanitari». «Una persona di nome Mohammed Amin Shamiya ha affermato di essere il direttore regionale della fondazione, che, secondo lui, è guidata da HH Sheikha Jameela bint Mohammed Al Qasimi (… ) Egli ha anche affermato che HH Sheikha Jameela ha visitato la Striscia di Gaza durante gli attacchi di Israele contro la gente del posto. Sheikha Jameela, Vice Presidente del Consiglio Supremo per la famiglia Sharjah e Direttore Generale di SCHS, ha affermato il supporto SCHS per la gente di Gaza. Ma ha aggiunto che utilizzando il nome SCHS e il suo logo, la falsa fondazione ha fatto una serie di promesse per finanziare progetti, ed ha incontrato funzionari governativi e personaggi pubblici a Gaza. Sharjah Media Center ha detto che verranno intraprese azioni legali contro chiunque tenti di abusare del nome di SCHS o Sheikha Jameela».