Ankara manda il gas a Sofia

34

BULGARIA – Sofia. 11/04/13. La Bulgaria prevede un collegamento del gasdotto in Turchia, al fine di diversificare le proprie risorse di gas naturale. Fonte Anadolu Agency.

L’annuncio è stato dato dalle autorità bulgare nella capitale della Turchia, Ankara, dove un gruppo di esperti del Ministero bulgaro dell’Economia e dell’Energia sta negoziando la connessione del gasdotto tra i due paesi. I funzionari ministeriali bulgari hanno annunciato il loro pieno sostegno al progetto e hanno esortato per un calendario veloce per la realizzazione del progetto. Il gasdotto tra la Bulgaria e la Turchia sarà lungo circa 114 km e dovrebbe essere completato in due anni. La Bulgaria riceve attualmente il 90 per cento di gas dalla Russia, e la Bulgaria è in allarme vista la recente situazione in Ucraina che potrebbero interrompere il flusso di gas attraverso gasdotti. Il mese scorso Il ministero bulgaro dell’Economia e dell’Energia Dragomir Stoynev e il ministro dell’Energia turco Taner Yildiz hanno annunciato che il gasdotto avrà un ruolo importante nella diversificazione delle forniture di gas per entrambi i paesi. La Russia attualmente fornisce il 25 per cento delle importazioni di gas in Europa, e molti paesi europei si basano quasi interamente sul gas fornito da Mosca.