L’importanza del gas russo per Ankara

33

TURCHIA – Ankara 04/04/2015. Lo sconto sul gas fornito alla Turchia dalla Russia è importante per Ankara, riporta l’agenzia Anadolu il 3 aprile.

Il ministro turco dell’Energia e delle Risorse Naturali, Taner Yildiz sulle colonne di Anadolu, non ha specificato se le parti hanno già firmato un accordo per uno sconto sul gas russo fornito alla Turchia. I media turchi hanno riferito che Botas aveva rifiutato di firmare un accordo con Gazprom su uno sconto del 10,25 per cento sul gas russo fornito alla Turchia, perché la società russa aveva chiesto ulteriori concessioni alla Turchia per la costruzione del gasdotto Turkish Stream. Le parti dovrebbero riprendere i colloqui sulla riduzione per il gas fornito alla Turchia dalla Russia a breve. La Russia è il principale fornitore di gas naturale alla Turchia: circa 26,7 miliardi di metri cubi di gas sono stati forniti alla Turchia dalla Russia nel 2014, e si prevede che aumenti fino a 30 miliardi di metri cubi nel 2015. La Turchia ha contratti con Russia, Iran e Azerbaigian sulla fornitura di 20 miliardi di metri cubi di gas, 10 miliardi di metri cubi e 6,6 miliardi di metri cubi l’anno, rispettivamente. I prezzi del gas non sono stati ufficialmente resi noti, ma la Turchia compra gas russo a 425 dollari per 1.000 metri cubi, secondo i media turchi; Ankara paga 335 dollari per mille metri cubi di gas azero che viene fornito tramite il gasdotto Baku-Tbilisi-Erzurum; mentre la Turchia paga 490 dollari per 1.000 metri cubi di gas iraniano.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCinesi nel Golfo di Aden
Articolo successivoVilnius si riarma