Il fascino del gas cipriota

65

CIPRO – Nicosia 08/06/0215. Un consorzio di aziende che possiede la licenza di esplorare il giacimento di gas “Aphrodite” intorno a Cipro ha dichiarato sfruttabili commercialmente le riserve, e intende presentare un piano al governo di Cipro per lo sviluppo del campo.

Il giacimento Aphrodite si trova nel Mediterraneo meridionale presso l’isola di Cipro, il governo cipriota ora dovrebbe dare la sua approvazione.
Nel 2008, la texana Noble Energy ebbe la concessione off shore da parte del governo cipriota per esplorare il blocco 12,, noto come campo Afrodite. La società ha iniziato l’esplorazione del blocco alla fine del 2011, scoprendo riserve di gas.
La Noble ha una quota del 70 per cento nelle operazioni, mentre i partner israeliani Delek Drilling e Avner Oil and Gas hanno ciascuno una quota del 15 per cento.
Il 2 giugno, il gruppo israeliano Delek aveva dichiarato, riporta Sputnik, alla Borsa di Tel Aviv di star negoziando con Noble Energy l’acquisto di una quota del 19,9 per cento in più nella joint venture, per circa 155 milioni di dollari.
Il campo Aphrodite è un’area di 3237 km quadrati, situata a sud est di Cipro nella zona economica esclusiva (Zee) dell’isola, e a soli 34 km dal giacimento di gas Leviathan, il più grande giacimento del Mar Mediteterraneo. Leviathan, che si trova nella Zee mediterranea di Israele, è gestito dallo stesso consorzio di perforazione. Il ministero cipriota dell’Energia ha dichiarato l’8 giugno che la notifica del consorzio è una «pietra miliare perché segna la transizione di Cipro dalla fase di esplorazione degli idrocarburi a quella di sfruttamento (…) È un altro passo importante verso la monetizzazione delle riserve nazionali di gas naturale», ha detto il ministero, aggiungendo che intende utilizzare le riserve, sia per la generazione di energia elettrica per l’isola «che per le esportazioni tramite condotte sottomarine verso paesi limitrofi».
Cipro intende esportare gas entro il 2022; a febbraio 2015, i governi di Cipro e Egitto hanno firmato un memorandum d’intesa per l’eventuale esportazione di gas da Cipro per il mercato egiziano interno attraverso un gasdotto sottomarino.