Banjul da la caccia ai giornalisti

13

GAMBIA – Banjul 15/03/2016. Il Nia, National Intelligence Agency, della Nigeria sarebbe dietro alle torture e ai rapimenti di giornalisti nel paese.

Alagie Abdoulie Ceesay è stato rapito il 2 luglio 2015 ed è riapparso dopo 11 giorni pieno di segni di torture, riporta Human Rights Watch, Il 17 luglio, Ceesay, che è l’amministratore delegato della stazione radio indipendente Taranga FM, stato nuovamente arrestato e detenuto presso la sede Nia. In Gambia, Taranga FM, Ceesay che traduce notizie da media internazionali e giornali locali nelle lingue locali, è stato arrestato tre volte in meno di cinque anni da parte delle autorità e il suo staff sono stati interrogati più volte dal Nia in relazione al loro lavoro. Taranga FM è stata chiusa dalle autorità dal 1al 4 gennaio 2015 e Ceesay è stato arrestato e interrogato, dopo il fallito colpo di stato il tentativo del dicembre 2014 contro il presidente Jammeh. Quando a Taranga Fm è stato permesso di rientrare in onda, le è stato ordinato di riprodurre solo musica. essai è ancora in agli arresti e a febbraio gli è stata negata la cauzione da parte del giudice per la quarta volta.
Ceesay è attualmente detenuto presso il carcere di Mile 2 situato alla periferia della capitale, Banjul. Il Gambia respinge le accuse dell’Ecowas nel caso di Ceesay e di altri precedenti clamorosi casi di censura e arresto di giornalisti.