Il Gabon ricerca Total

56

GABON – Librevillle 15/05/14. Dopo l’insuccesso della prima fase tecnica da parte del Gabon dei nuovi 13 blocchi petroliferi offshore a fine ottobre 2013, ritorna in auge il gruppo petrolifero francese Total che è stato invitato a tornare al tavolo dei negoziati.

Le precedenti compagnie petrolifere non avevano le capacità di investimento necessarie per dare vita all’estrazione del petrolio. Le Autorità del Gabon hanno ritirato le licenze di esercizio giacimenti offshore concessi nel mese di ottobre le società Noble Energy, Cobalt International Energy e Elenilto, annunciate il 14 maggio, dalministro del petrolio del Gabon Étienne Ngoubou. Fonte Reuters. Il gruppo francese Total era rimasto a mani vuote nel primo turno di assegnazione ed è stato invitato a tornare al tavolo dei negoziati .
Nella sua dichiarazione alla stampa, Etienne Ngoubou ha spiegato che le tre società in questione «non hanno le capacità di investimento necessarie per lo sfruttamento dei giacimenti». Il Ministro non ha tuttavia fornito alcun dettaglio sullo stato delle trattative con Total. In Gabon sono stati concessi nel 2013 tredici blocchi di petrolio e gas suddivisi per 11 gruppi. Elenilto aveva ottenuto la licenza del sito di F -12 consorzio con Petronas azienda internazionale del cobalto, il sito G -13, in collaborazione con Marathon e Noble Energy aveva vinto la licenza per il C -11, in collaborazione con ExxonMobil. Entrambi gli operatori storici Total e Shell sono stati lasciati senza licenze. Fonte Jeune Afrique.