FRANCIA. ISIS canta la sua vendetta in Francia e Belgio

183

La rete social media di ISIS sta reagendo alla massiccia campagna di contrasto fatta dalle agenzie di sicurezza, attivando reti e connessioni presenti in parti della sfera comunicativa con minore “controllo” e inserite nei nuovi teatri operativi come quello del sud est asiatico. Si stanno attivando i combattenti dello Stato Islamico in Indonesia che stanno traducendo tutto il materiale edito dal 2015 ad oggi in lingua indonesiana.

Tra il materiale più letto ci sono gli e-book suddivisi in più parti che narrano della costituzione del Califfato e della sua storia vista con gli occhi di ISIS. L’Indonesia tra i tanti problemi legati al terrorismo deve affrontare anche quello geografico, essendo un Paese costituito da isole. In un simile contesto, la tecnologia quindi diventa indispensabile per la formazione mentale dei combattenti che poi raggiungeranno i vari siti di addestramento e al contrasto sul piano fisico, si deve aggiungere quindi quello elettronico e social.

È uscito come ogni giovedì il settimanale di ISIS, An-Naba, arrivato al suo 84esimo numero. In questo numero del settimanale viene dato ampio spazio ai fatti dell’Iran pubblicando il nome degli attentatori, ovviamente si tratta dei loro nomi di battaglia ISIS e non delle loro identità anagrafiche iraniane; ricordiamo che le autorità di Teheran hanno già pubblicato solo i loro nomi senza alcun dato relativo al cognome per tutelare le famiglie di origine e le indagini in corso.

Dopo il post della infografica An Naba su Teheran in rete (nella foto) è stato viralizzato il giuramento in lingua persiana dei 5 attaccanti al Parlamento e al Mausoleo di Khomeini. Sono stati pubblicati regolarmente i bollettini di ISIS; quello del notiziario radio è stato diffuso solo in russo e arabo. Da segnalare la ripubblicazione di un nasheed in lingua francese: La mia vendetta, edito il 7 luglio 2016 a seguito degli attacchi a Bruxelles e mesi dopo il Bataclan (13 novembre 2015). Il nasheed esorta i combattenti a vendicare con azioni determinate e precise i musulmani uccisi nello Sham. Questo nasheed ritorna in un momento in cui ISIS ha promesso alla Francia, se non smette gli attacchi di colpirla ancora al cuore, minaccia estesa anche al Belgio.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it