Fregata FREMM per l’Egitto

90

FRANCIA – Parigi. 12/02/15. La Marina francese sta cercando di vendere la sua fregata FREMM Normandie all’Egitto a breve termine, consegna della nave prima di agosto. A dirlo il sito di defenceweb.

La nave, costruita da DCNS, è attualmente in fase prova in mare. L’ammiraglio della Marina francese Bernard Rogel ha detto all’inizio di questa settimana che la Normandie potrebbe essere consegnata all’Egitto entro la fine dell’anno se il suo trasferimento non influisce operazioni della Marina francese. «Solo che per ora non è un affare fatto», ha detto Rogel. «Tutti ne parlano, quindi non è un segreto che oggi stiamo lavorando su una richiesta dall’Egitto, l’acquisto di una fregata multimissione con una consegna molto rapida, per l’estate 2015», ha detto il francese dell’associazione giornalisti della difesa.
Affinché questo accada, la marina francese dovrebbe prolungare la vita di una delle sue F70 fregate anti-sottomarini a causa sostituiti dai FREMM (questo sarebbe il Motcalm, dismissione programmata per il 2015), e DCNS dovrebbe inoltre consegnare sei FREMM entro il 2018.
«Non ci dovrebbe essere un impatto complessivo sulla Marina», ha detto Rogel. «Il costruttore deve essere in grado di garantire che avremo quattro fregate FREMM al 2016 e sei fregate FREMM entro il 2018. Mi è stato seriamente detto che si poteva fare. Con queste condizioni, il Normandie può essere venduto» ha detto.
Anche se la richiesta della nave da parte dell’Egitto va contro i piani del governo francese, aiuterebbe molto le finanze del ministero della Difesa. Il ministero francese della Difesa sta affrontando un deficit di bilancio da 2.200.000.000 € di quest’anno, e di conseguenza sta valutando la vendita e la locazione di nuovo fino a sei aerei da trasporto Airbus A400M e due o tre fregate FREMM. I soldi dalle vendite andrà a sanare il bilancio della difesa, mentre il ministero della Difesa avrebbe lease back del materiale di imprese statali. Il Budget della Francia per le commesse militari deve affrontare un deficit 5.500.000.000 € tra il 2014 e il 2019. Laurent Collet-Billon, numero uno degli appalti pubblici della difesa francese, lunedì ha detto che la Francia prevede di estendere successivamente la vendita per altre attrezzature come aerei da trasporto C295 e gli elicotteri militari. L’Egitto sta negoziando la vendita di 24 aerei da combattimento Rafale Dassault, nonché la FREMM e Mica e Aster, 15 missili da MBDA per un valore combinato di 5-6.000.000.000 euro. Una fonte francese martedì ha detto che l’accordo era imminente. L’Egitto è desideroso di acquisire le Rafales e FREMM in tempo per la prevista apertura di una nuova via d’acqua per il Canale di Suez nel mese di agosto. Si spera anche di ottenere i Rafales dalle scorte militari francesi. L’anno scorso l’Egitto ha ordinato quattro corvette DCNS Gowind del valore di circa 1 miliardo di euro, con opzioni per altri due. Le fregate FREMM multiruolo sono state progettate per diversi ruoli, tra cui anti-aereo, anti-nave e anti-guerra sottomarina. Sono dotati di radar multifunzione Herakles, Aster superficie-aria missili, MDCN missili da crociera, Exocet MM40 missili anti-nave, siluri MU90 e mm pistola Otobreda 76. Ogni nave è lunga 142 metri, ha un raggio di 20 metri e sposta di 6.000 tonnellate. Anche se ci sono alloggi per 145 persone, il complemento di serie è 108 compreso l’equipaggio dell’elicottero – la fregata ha un hangar elicottero a poppa e il ponte in grado di ospitare elicotteri medi come l’NH90, EH101 e Cougar.