AK47 russi per l’Afghanistan

60

RUSSIA – Mosca 29/12/2015. La Russia rifornirà la polizia afghana con fucili d’assalto Kalashnikov a gennaio.

Secondo Zamir Kabulov, ripreso dalla Tass: «La fornitura di 10mila Ak-47 , con munizionamento relativo a Kabul è stata praticamente risolta e la spedizione è prevista per gennaio 2016». Mosca considera le forniture di armi un fattore importante per normalizzare la situazione in Afghanistan, e le autorità russe starebbero valutando una serie di altre richieste dall’Afghanistan, comprese spedizioni di elicotteri, ha detto Kabulov. I talebani, inoltre secondo il diplomatico russo, temono particolarmente la crescente influenza di Daesh, che ha manifestato un «atteggiamento ostile verso la leadership talebana (…) Siamo pronti a essere flessibili sulle domande di un possibile indebolimento delle sanzioni che il Consiglio di sicurezza Onu ha imposto ai talebani, se non in contrasto con gli interessi nazionali dell’Afghanistan», ha detto. Kabulov ha confermato all’inizio di questo mese che la Russia ha stabilito canali di comunicazione con i talebani che stanno combattendo Daesh in Afghanistan, anche se non ha detto se Mosca abbia in programma di considerare i talebani come alleati.