Fondi di sviluppo anti-povertà

33

di Graziella Giangiulio  CINA – Pechino 19/10/2016. La Cina ha istituito un fondo di record a sostegno di progetti per combattere la povertà.

Il fondo d’investimento, creato il 17 ottobre, è stato istituito con un capitale iniziale di 12,2 miliardi di yuan (1,81 miliardi dipolari), riporta il China Daily, tratti dal capitale di 51 imprese statali. Questa somma alla fine dovrà arrivare a un massimo di 100 miliardi di yuan, secondo un comunicato della Commissione statale Attività di controllo e gestione del Consiglio di Stato. Il fondo è stato lanciato in concomitanza con il terzo giorno della campagna contro la povertà. Il 17 ottobre Il Consiglio di Stato cinese ha pubblicato un libro bianco sulla povertà e sui diritti umani.

Diversamente dai precedenti, il nuovo fondo sarà gestito da una società d’investimento per assicurarsi che sia sostenibile e redditizio, riporta il quotidiano. I progetti che possono creare più posti di lavoro e portare fuori dalla povertà più persone saranno favoriti, dando priorità alle province povere, alle zone di confine e alle regioni con grandi presenze di gruppi etnici. L’obiettivo è quello del «pareggio e di un profitto magro» prosegue il giornale.
Per tenere il passo con la strategia nazionale cinese di sradicare la “povertà estrema” entro il 2020, cioè garantire che ogni cinese guadagni più di 4000 yuan all’anno, la Commissione sui beni di proprietà dello Stato ha previsto che gli iniziali 12 miliardi di yuan siano investiti entro il 2018, secondo China Daily.

A giugno 2014, il ministero delle Finanze cinese, la Sdic (la holding che possiederà il fondo) e la China Tobacco hanno istituito un fondo di riduzione della povertà di 2,8 miliardi di yuan, il primo del suo genere in Cina. Le prime offerte sono stati firmate con i governi locali e le imprese in Hebei, Henan, Jiangxi, Gui-Zhou, Yunnan e province del Qinghai, secondo un comunicato stampa uscito il 17 ottobre. Quest’anno, la Cina ha stanziato più di 100 miliardi di yuan dei fondi controllati dal governo, una cifra record, per aiutare a sollevare dalla povertà un maggior numero di persone. Il finanziamento previsto dal bilancio centrale cinese è stato portato a 66,7 miliardi di yuan, una crescita del 43,4 per cento rispetto allo scorso anno, mentre i bilanci provinciali hanno superato un totale di 40 miliardi di yuan, con un incremento di oltre il 50 per cento.