Chi c’è dopo Atene per il FMI

54

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 06/07/2015. Sei nazioni della zona euro sono tra i 10 paesi con la più alta percentuale di debiti rispetto al prodotto interno lordo (Pil).

Sono questi i dati rivelati dal Fondo Monetario Internazionale, ripresi da Anadolu. Secondo i dati pubblicati sul sito ufficiale del Fmi, la Grecia è seguita da un elenco di Stati dell’Eurozona con grandi problemi, tra cui l’Italia, il Portogallo, l’Irlanda, l’amministrazione greco-cipriota e il Belgio. Secondo i dati del Fmi, il Giappone guida la lista dei paesi con il più alto debito rispetto al suo prodotto interno lordo (Pil). Tokyo nel 2014 aveva un debito, che si attestava a circa il 246,4 per cento del Pil; la Grecia era in seconda posizione con un debito pari a 177,2 per cento del Pil. La Giamaica ha un debito di 140,6 per cento del Pil, seguita dal Libano con il 134,4 per cento del Pil. L’Italia è al quinto posto nel mondo e il secondo nella zona euro con un debito pari al 132,1 per cento del Pil nel 2014; si prevede che l’Italia, con un’economia di 2,1 miliardi di dollari, nel 2015 avrà un debito pari al 133,8 per cento del Pil. L’Italia è seguita dal Portogallo, il cui debito si attesta al 130,2 del Pil; l’Irlanda (109,5 per cento del Pil), l’amministrazione greco-cipriota (107,1 per cento del Pil) e il Belgio (105,6 per cento del Pil).