Shell lascia la Mongolia

9

MONGOLIA- Ulaanbaatar. 05/05/16. Shell lascia i blocchi IV e V in Mongolia. A darne notizia la AKIpress l’agenzia di stampa di Bishkek, Tajikistan.

La Petro Matad (matD) ha annunciato 28 aprile che la Shell (RDSA), attraverso la sua società affiliata, ha emesso un avviso di uscita di società controllata al 100% di proprietà della Società, dell’Asia centrale Petroleum Corporation Limited. Shell sta esercitando l’opzione di uscita ai sensi dell’accordo Farmout del 7 aprile 2015, di recedere dai contratti Block IV e V Production Sharing a West / Mongolia centrale. La società ha detto che la decisione di Shell si basa sulla ottimizzazione del proprio portafoglio e non è legato alle prospettive tecniche per i blocchi. L’uscita è soggetto al consenso del governo della Mongolia. Come richiesto dagli accordi, la società affiliata della Shell pagherà, previa finalizzazione, un importo di risarcimento alla controllata di Petro Matad a seguito della decisione di uscita.