Manama: capitali stranieri ammessi nelle società del Bahrein

45

BAHREIN – Manama. 21/05/14. Nuova modifica normativa in materia finanziaria per il Bahrein. I governanti stanno per approvare una legislazione che darà più potere agli azionisti di minoranza nei Cda delle società del Bahrein e consentirà de facto la possibilità per gli stranieri di entrare con capitali nelle società del Regno. Fonte Gulf Daily News.

Il disegno di legge nasce per migliorare la regolamentazione interna del Regno e per attrarre più investimenti esteri. Il ministro Hassan Fakhro, ministro dell’Industria e del Commercio avrebbe riferito alla testata Arabian Business, che gli sviluppi nelle economie globali portano il Bahrain a rimuovere le restrizioni alla costituzione di società. «Il Bahrain è sempre stato un leader nel settore degli investimenti e siamo ora in cerca di investitori stranieri, ma con le restrizioni irrealistiche» attuali è praticamente impossibile per uno straniero investire nel Regno, «così abbiamo deciso di modificare le norme vigenti». Ha detto il ministro. «Vogliamo che le aziende aprono qui la loro sede», ha continuato, possano operare con facilità e gli emendamenti che abbiamo presentato sono moderni e nascono da una attenta valutazione delle normative internazionali. «Per quanto riguarda le preoccupazioni dei parlamentari che vedono in queste modifiche un incoraggiamento alla criminalità finanziaria diciamo che vi è una legge anti-riciclaggio che si occupa di tutte le attività criminali in questo settore».
Il parlamento ha votato a favore degli emendamenti che ora sono stati deferiti al Consiglio della Shura come una questione urgente.