Manila- Hanoi vs Cina?

117

FILIPPINE – Manila. 21/04/15. Il presidente delle Filippine, Benigno Aquino, in una intervista al South Cina Morning Post, che vuole proporre al Vietnam «una nuova “partnership strategica”» per difendersi dalla Cina. Secondo la testata cinese sarebbero già in corso trattative tra i due stati per difendersi dalla Cina in materia di crediti marittimi nel Mar Cinese Meridionale.

Era stato ampiamente ipotizzato che il patto proposto tra il Vietnam e le Filippine è stato avviato da Manila, che ha assunto una posizione di alto profilo contro la Cina. Nell’intervista esclusiva con il South China Morning Post, il presidente filippino ha detto che la Cina si muove nel Mar Cinese Meridionale in modo più allarmante di un anno fa, quando ha paragonato l’inazione globale verso la Cina paragonata a Hitler. Dichiarazione che sollevò gli animi della Grande Muraglia.
Secondo i media, locali, quando i funzionari dalle Filippine e Vietnam si sono incontrati all’inizio di quest’anno, hanno concordato una dichiarazione congiunta sul Mar Cinese Meridionale, esprimendo preoccupazione per la Cina per l’«attività di bonifica di massa» nella zona. Nessuna data per la firma del patto è stata impostata. Il Mar Cinese negli ultimi due anni è zona contesa per via delle isole Senkaku la cui rivendicazione territoriale è di Vietnam, Filippine, Malesia, Brunei, Cina, Taiwan.
Sul patto proposto con il Vietnam, Aquino ha detto: «In ogni caso, quando il vostro partner strategico inizia con le richieste sovrapposte, non c’è più spazio per un dialogo ragionevole piuttosto che reagire con l’interesse nazionale, interesse nazionale separato». Le Filippine possono contare su due partner strategici, Stati Uniti e Giappone, ed entrambi hanno criticato la Cina per le sue mire espansionistiche nel Mar Cinese Meridionale. «Non stiamo formando questi partenariati con l’obiettivo di dare vita a una coalizione contro qualcuno».