Cannoni contro Abu Sayyaf

8

FILIPPINE – Zamboanga City 06/09/2016. Le forze armate di Manila hanno messo alle calcagna i leader di ogni livello di Abu Sayyaf un battaglione dell’esercito dopo che i ribelli si sono divisi in gruppo di fuggire.

Il Comando Occidentale di Mindanao (Westmincom), riporta the Philippe Star, ha detto che la caccia all’uomo ha lo scopo di interrompere la recente ondata di rapimenti e decapitazioni. «Ogni battaglione è alla ricerca di diversi capigruppo e le operazioni si svolgono contemporaneamente», afferma il comando militare. Almeno due brigate con più di 10 battaglioni stanno rastrellando della giungla, mentre forze supplementari sono a Sulu con più di tre battaglioni. Le truppe sono dislocate in alcune aree per dare la caccia agli uomini di Abu Sayyaf uomini, tra cuiRadulan Sahiron e Alhabsy Misaya. C’è la possibilità che Abu Sayyaf si mescoli con la popolazione civile per fuggire; le forze armate non esiteranno, riporta il giornale, a utilizzare le batterie di cannoni se ci sono aree in cui l’intelligence confermi la presenza di Abu Sayyaf. Artiglieria e fanteria combinate cercheranno di ripulire l’area, riducendo al minimo i danni collaterali. Nessun civile è stato finora colpito nel cannoneggiamento visto che i militari mandano avanti osservatori per assicurarsi che l’area sia priva di civili prima che si aprano il fuoco.