Pesanti scontri tra DAESH e militari nelle Filippine

11

FILIPPINE – Manila 18/07/0216. Il 17 luglio, le forze armate delle Filippine hanno annunciato che 33 membri del Bangsamoro Islamic Freedom Fighters (Biff), gruppo terroristico separatista collegato a Daesh, erano stati uccisi in quattro giorni di combattimenti avvenuti nella provincia di Bangsamoro, provincia a maggioranza musulmana.

Le forze governative, riporta GmaNews, hanno ripreso il controllo delle comunità nelle città di Maguindanao Datu Unsay e Shariff Aguak. Negli scontri sarebbero rimasti feriti 10 membri del Biff e cinque soldati; sarebbero molti i civili che avrebbero lasciato i villaggi. Le forze armate avrebbero chiesto al Milf, Moro Islamic Liberation Front con cui è stato aperto un dialogo da tempo, di ripulire la zona dalle Ied in modo che i civili potessero tornare alle loro comunità. Il Biff ha rotto con il Milf nel 2008 a causa di disaccordi sull’accettazione dell’autonomia, piuttosto che la piena indipendenza per il Sud musulmano del paese.
Il Biff, infatti, si oppone al processo di pace in corso tra il governo e il Milf. I due gruppi islamici nel sud delle Filippine, Biff e Abu Sayyaf, hanno giurato fedeltà a Daesh; questo fatto fa tenere una qualsiasi fase di stallo nel dialogo tra Milf e governo possa facilitare la penetrazione dello Stato Islamico nella regione.