BBL allo stallo

12

FILIPPINE – Manila 29/06/2015. Lo stallo della Legge fondamentale Bangsamoro (Bbl) al Senato delle Filippine, ha creato grande frustrazione tra la popolazione musulmana nel sud di Mindanao.

Secondo Channel News Asia, i nuovi gruppi indipendentisti formatisi chiedono l’indipendenza come risultato del processo di pace, e si teme che ulteriori ritardi potrebbero creare nuove forme di radicalismo. Nel conflitto interno durato 45 anni, sono morte 120mila persone e ci sono stati 2 milioni di sfollati. La proposta di legge è una parte importante del processo di pace tra il governo nazionale e la regione a maggioranza musulmana di Mindanao; un gruppo formatosi di recente, Organizzazione della Lega di Bangsamoro, sta invitando la gente ad abbandonare il processo Bbl e a riprendere le armi per l’indipendenza. Ogni articolo del Bbl è stato modificato alla Camera dei Rappresentanti, e poiché la maggioranza dei senatori considera la Bbl incostituzionale, non è star possibile approvata entro il limite fissato dell’11 giugno, chiusura della sessione parlamentare. Lo stesso presidente Benigno Aquino appena in carica, ha fatto della Bbl una usa priorità ma i fatti lo starebbero smentendo. Mentre all’inizio del processo il Milf ha sostenuto che era l’unica via da seguire, oggi la delusione è aumentata: almeno 85 comandanti del Milf hanno accusato la leadership del movimento mostrandosi dubbiosa sull’accordo di pace.