Manila in assetto da guerra

16

FILIPPINE – Manila 156/11/2015. Navi da guerra, elicotteri d’attacco e cannoni antiaerei sono stati approntati a Manila per assicurare un meeting Apec.

L’aviazione ha approntato velivoli per missioni di intercettazione ed elicotteri, veicoli blindati dell’esercito per proteggere persone e cannoni antiaerei al di fuori del Philippine International Convention Center, la sede principale dell’incontro Apec del 18 novembre, secondo Philstar.com. Le Filippine avevano in precedenza annunciato che 30mila addetti tra sicurezza presidenziale, agenzie di sicurezza, polizia, militari e di altre forze dell’ordine avevano il ​​compito di garantire la sicurezza dei capi di Stato e dei delegati. La marina ha schierato una delle sue navi da guerra per proteggere gli incontri da attacchi navali; aiuterà la guardia costiera nell’attuazione di una zona “no-sail” nella baia di Manila. La polizia ha detto di non aver registrato minacce terroristiche prima della riunione, ma le autorità non sono disposte a correre rischi. Al vertice è prevista la partecipazione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, del presidente cinese Xi Jinping e del primo ministro giapponese Shinzo Abe, tra i rappresentanti delle 21 economie degli Stati membri Apec. Sia Abu Sayyaf che Bangsamoro hanno giurato fedeltà a Daesh.