Un successo la terapia antidroga di Manila

17

FILIPPINE – Manila 14/09/2016. Il governo filippino ha dichiarato nei giorni scorsi che la campagna contro la droga avviata dal presidente Rodrigo Duterte, che finora ha ucciso quasi 3.000 persone dal 30 giugno, è stata un “successo”, i media locali hanno riferito.

Secondo un comunicato della polizia nazionale filippina, pubblicato il 10 settembre, 1.466 sospetti spacciatori sono stati uccisi in operazioni di polizia in poco più di 10 settimane, mentre il generale Ronald dela Rosa ha detto che la vendita di droghe illegali nel paese è stata ridotta del 90 per cento, secondo il giornale Philippine Star. Inoltre, 1.490 altre persone sono state uccise dai vigilantes, che per il governo stanno diventando “motivo di preoccupazione”.
La polizia ha detto la guerra alla droga ha portato all’arresto di più di 16mila sospetti trafficanti e tossicodipendenti, mentre più di 700mila sono stati arrestati dalle autorità.