Francia – India, sodalizio economico-tecnologico

74

INDIA – Nuova Delhi. L’India ricusa gli elicotteri italiani e poi li compra dalla Francia. Il 14 febbraio, in India il presidente Francese, Francois Hollande nell’ambito della sua visita in India ha siglato diversi accordi economici tra questi anche uno in materia di rifornimento di elicotteri, 50 per l’elisoccorso e 7, Eurocopter EC135.
Ma vediamo nel dettaglio gli accordi franco-indiani su cosa vertono:  L’Agence Française de Développement (AFD) – agenzia del governo francese per la cooperazione nello sviluppo internazionale – e il Dipartimento degli affari economici del Ministero delle Finanze francese hanno firmato un accordo con l’India per fornire 110 milioni di euro per la fase-I del Progetto “Bangalore Metro Rail”. I due paesi inoltre sono impegnati a sviluppare una cooperazione a lungo termine tra l’Organizzazione Indian Space Research e il suo omologo francese, il Centre National d’Etudes Spatiales. E ancora è stata firmata una lettera d’intenti per la costituzione di un fondo di sostegno per la mobilità di studenti e docenti tra Parigi Institute of Technology (Institut des Sciences et tecnologie de Paris) e un consorzio di sette Istituti indiani di tecnologia (Iit). Indian Institute of Science, Bangalore, ha anche firmato un protocollo d’intesa con il Centre National de la Recherche Scientifique di Francia.

A Bangalore nella sede della Aviators (India) Private Limited è stato siglato un accordo per l’acquisto di 50 elicotteri da Eurocopter da utilizzare nell’emergenza medica in India. E ancora sempre la Aviatori (India) Private Limited il 15 febbraio ha formalmente effettuato un acquisto dalla Eurocopter per il primo lotto di sette elicotteri Eurocopter EC 135. L’accordo è stato siglato alla presenza del presidente francese Francois Hollande in India, secondo un comunicato stampa rilasciato dalla Eurocopter.