Falkland al voto per rispondere alle ambizioni dell’Argentina

34

FALKLAND – Port Stanley. Il governo Isole Falkland eletto ha confermato le date e la formulazione finale del referendum sullo status politico delle isole, in base al loro diritto all’autodeterminazione e per contrastare i ripetuti appelli dell’Argentina ai negoziati oltre sovranità.

 

«Il risultato mostrerà in modo chiaro, democratico e incontestabile come il popolo delle isole Falkland abbiano il desiderio di vivere la propria vita», dice il comunicato che anticipa la presenza di «una credibile, missione di osservazione internazionale e indipendente per monitorare il referendum per per dimostrare chiaramente che è libero ed equo»

Dopo due settimane di consultazione pubblica il Consiglio esecutivo Falkland «ha approvato il testo finale della questione», che, insieme ad un preambolo esplicativo, recita come segue:

«Lo stato attuale della politica delle Isole Falkland è che sono un territorio d’oltremare del Regno Unito. Le isole sono dotate di autogoverno, mentre il Regno Unito è responsabile di alcune materie tra cui la difesa e gli affari esteri. La Costituzione delle isole Falkland prevede che il suo popolo abbia il diritto di auto-determinazione, che può esercitare in qualsiasi momento. Dato che l’Argentina sta chiedendo negoziati sulla sovranità delle isole Falkland, questo referendum è stato intrapreso per consultare le persone per quanto riguarda il loro parere sullo stato politico delle Isole Falkland. Se la maggioranza dei voti espressi sarà contro lo stato attuale, il governo delle Isole Falkland intraprenderà necessarie consultazioni e lavori preparatori al fine di condurre un altro referendum sulle opzioni alternative.

Vuoi che le isole Falkland conservino il loro stato attuale politico come territorio d’oltremare del Regno Unito?

SI o NO »

Il Consiglio Direttivo ha altresì deciso che il referendum si svolgerà nell’arco di due giorni, 10-11 marzo, dando a tutti la massima opportunità di esercitare il loro diritto di voto.

Il risultato dimostra in modo chiaro, democratico e incontestabile come il popolo delle isole Falkland desiderio di vivere la loro vita. A tal fine, il governo delle Isole Falkland ha svolto un’ampia consultazione per identificare una missione di osservazione internazionale e indipendente per monitorare il referendum al fine di dimostrare chiaramente che è stato dichiarato libero ed equo.