Erdogan: bombardare ISIS non basta

41

TURCHIA – Ankara 23/09/2014. Bombardare i terroristi non basta.

Così si è espresso Erdogan, aggiungendo che lotta contro lo Stato islamico deve essere effettuata sia in Siria che in Iraq. Il presidente turco ha fatta la sua dichiarazione lo stesso giorno in cui il portavoce del Pentagono, ammiraglio John Kirby, ha dichiarato che gli Stati Uniti hanno iniziato ad effettuare attacchi aerei sulle posizioni dello Stato islamico in Siria. Il 19 settembre, la Turchia ha aperto le sue frontiere ai rifugiati siriani fuggiti dalla minaccia di Is: oltre 130mila profughi siriani sono entrati in Turchia.