Eni scopre nuovo giacimento in Egitto

26

L’Eni ha scoperto un grande giacimento petrolifero nel deserto occidentale egiziano, nell’ambito delle attività di esplorazione nella regione.

La prospezione, effettuata nella Depressione Emry, nella concessione Meleiha a 290 km a sud- ovest di Alessandria, ha portato alla luce un giacimento in grado di poter dare 150-250 milioni di barili al giorno. Lo sviluppo dell’intero giacimento prevede una fase di prima produzione seguita poi da nuove trivellazioni nel 2012 per raggiungere il livello approssimativo di 10mila barili giornalieri nei mesi successivi. Tutta la produzione sarà trattata nei vicini stabilimenti di Meleiha posseduti al 56 per cento da Eni, al 24 per cento dalla russa Lukoil e per il 20 per cento dalla giapponese Mitsui.