Energia UE, il mercato viene dal Baltico

39

LITUANIA – Vilnius. 28/5/13. A seguito dell’incontro tra il leader lituano Dalia Grybauskaite ed il Commissario europeo per l’energia Gunther Oettinger, stanno cominciando a delinearsi le linee politiche della prossima presidenza lituana dell’Unione in tema di energia e sviluppo della regione baltica. Inoltre, in preparazione del passaggio di testimone previsto per luglio, il Consiglio Europeo di fine maggio presieduto dallo stato irlandese uscente, dovrebbe focalizzarsi su energia e competitività, gettando i presupposti per i mesi che concluderanno il 2013.

Nelle opinioni del presidente Grybauskaite, il mercato dell’energia sarà una delle priorità dell’agenda lituana per il semestre europeo. La sicurezza energetica, può essere garantita solamente attraverso la diversificazione dell’offerta, aumentandone la libertà e rafforzando il mercato energetico interno. La ricerca di progressi sostanziali nella creazione del mercato dell’energia dell’Unione, avrebbe infatti il compito di aumentare la proiezione negoziale dell’organizzazione, evitando al contempo deleterie isole energetiche nel continente.

Ulteriore prova per la presidenza lituana del Consiglio dell’Unione, sarà l’implementazione della politica estera energetica dell’Unione, provvedendo a dotarla di un ambizioso coordinamento multi-livello. Il Presidente ed il Commissario, hanno infatti inserito nelle loro discussioni la necessità di garantire la sicurezza dell’energia nucleare, affinché sia pienamente conforme agli standard internazionali ed agli accordi europei previamente perfezionati in tema di istallazione di nuovi impianti sul territorio degli stati membri.

La credibilità dell’azione politica lituana a capo dell’Unione Europea, sarà ovviamente racchiusa nelle proprie aspirazioni nel divenire parte del mercato europeo dell’elettricità, così come nel prendersi carico della messa in opera dei progetti energetici sviluppati per la regione del Baltico. Sul tema, fondamentali saranno la preparazione e gli sviluppi della conferenza che la Lituania sarà tenuta a presiedere il prossimo novembre sul completamento del mercato interno dell’energia.