EMIRATI ARABI UNITI. ENOC fa rifornimento dalla Cina

55

La Dubai’s Emirates National Oil Company ha annunciato di aver ottenuto 690 milioni di dollari di finanziamenti da un consorzio di banche cinesi.

Stando a quanto riporta Xinhua, il finanziamento proviene da un consorzio composto dalla Industrial and Commercial Bank of China, dalla Agricultural Bank of China e dalla China Construction Bank, che aiuterà l’Enoc a finanziare le sue attività aziendali generali.

«Con i rapidi cambiamenti nel settore energetico in evoluzione, c’è uno spostamento globale verso l’energia alternativa, l’innovazione e la digitalizzazione», ha detto Saif Al Falasi, amministratore delegato del gruppo Enoc. «Siamo precursori nei settori dell’innovazione e della tecnologia nel mercato regionale dell’energia e siamo lieti di vedere le istituzioni finanziarie internazionali che si fidano e sostengono i nostri piani di crescita», ripreso da Asia Times.

Il finanziamento è in linea con gli sforzi del gigante del petrolio e del gas per contribuire allo sviluppo economico degli Emirati Arabi Uniti attraverso l’esplorazione, la produzione, le forniture e altre attività commerciali.

Nel maggio 2019, l’Enoc ha rivelato i suoi piani di espansione in Arabia Saudita nell’ambito della Vision 2030 del regno, che comprendeva l’apertura di 124 stazioni di servizio per soddisfare la crescente domanda di carburante nella nazione del Golfo e la creazione di 500 posti di lavoro.

Secondo fonti Enoc, gli Emirati Arabi Uniti consumano 12 miliardi di litri di carburante all’anno serviti da 566 stazioni, ovvero 60.000 litri al giorno per stazione, il doppio della media nazionale globale di 35.000 litri al giorno.

La Emirates National Oil Company è un gruppo energetico diversificato a livello mondiale. Fondata nel 1993, Enoc è una società interamente controllata dal governo di Dubai, attraverso la Investment Corporation of Dubai. Opera a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti, anche se non ad Abu Dhabi, il più grande degli emirati. Una delle sue controllate, Enoc Processing Company Lcc, Epcl, gestisce la raffineria Jebel Ali di Dubai.

Il Gruppo omonimo comprende numerose società controllate collegate, in due categorie principali, attività energetiche e servizi generali, che coprono i settori a monte, a medio e a valle. Nel giugno 2015, l’Enoc ha acquisito il restante 46% di Dragon Oil per 3,7 miliardi di sterline inglesi.

Luigi Medici