Rahmon verso la riconferma

43

TAGJIKISTAN -Dushanbe. 31/10/13. Tutto pronto per le elezioni che dovranno eleggere in il nuovo presidente il 6 novembre. L’esito sembra abbastanza scontato in favore del presidente uscente, Emomali Rahmon. 

 

Le schede di voto per le elezioni presidenziali del 2013 sono state state stampate in quattro lingue – tagiko, russo, uzbeko e kirghiso. «Ad oggi, sono state stampate 4.milioni di schede elettorali, la maggior parte di loro sono stati stampati in tagiko, 500.000 schede elettorali sono state stampate in uzbeko, 19.000 schede elettorali sono state stampate in Kirghizistan, e 5.100 schede elettorali sono state stampate in russo per la provincia Sughd» ha dichiarato Abdumannon Dodoyev, il capo della Commissione centrale per le elezioni e il referendum di ufficio (CCER) ‘s , ha dichiarato a Asia -Plus .

Sarà difficile imitare le schede elettorali o alterarle, in quanto sono state stampate in una tipografia specializzata che lavora per il governo. Ai sensi della legislazione del paese, le schede vengono inviate al distretto elettorale Commissioni (DECs) dieci giorni prima delle elezioni e per le Commissioni elettorali Precinct (PEC) due giorni prima delle elezioni .

Sei i candidati che si sono registrati e hanno avuto il nulla osta dalla commissione elettorale. Oltre al Presidente uscente Emomali Rahmon, Tolibbek Bukhoriyev dal partito agrario; Olim Boboyev dal Partito delle riforme economiche; Ismoil Talbakov dal Partito Comunista; Abduhalim Ghafforov dal partito socialista e Saidjaffar Ismonov dal Partito Democratico.