GA blocca l’accordo israelo-tedesco sull’Eitan

6

ISRAELE – Gerusalemme 03/09/2016. Una società appaltatrice della Difesa americana si è opposta a un accordo raggiunto tra Israele e Germania di vendere il Uav Heron Tp alla Germania per circa 650 milioni di euro.

Di conseguenza, il contratto per il drone è stato sospeso dopo che la General Atomics ha iniziato un procedimento legale contro il ministero della Difesa tedesco, sostenendo che l’accordo è stato raggiunto senza aprire una gara d’appalto. General Atomics, che produce anche droni, ha messo sotto pressione la Germania per farle accettare prodotti statunitensi rispetto ad altri, grazie all’appartenenza di entrambe le nazioni alla Nato.
Il drone Ga, il “Predator B”, è sì più piccolo del Heron Tp israeliano (chiamato dall’aviazione israeliana “Eitan”, nella foto) ma ha la capacità di rimanere in volo solo per 14 ore, a differenza alla capacità dell’Eitan che può restarci 70 ore. La Difesa tedesca ha detto, riporta Jewish Press, che il caso della Ga è stato è già stato risolto una volta da un tribunale tedesco e quindi per l’appello si farà riferimento alla sentenza di primo grado; tuttavia, il problema ha costretto il ministero tedesco a posticipare il suo accordo con Israele da tre a nove mesi.