90milioni di euro dalla UE per l’Egitto

19

EGITTO – Il Cairo. 28/11/13. La Repubblica d’Egitto e l’Unione europea hanno siglato un accordo per un valore di 90 milioni di euro.

Il progetto prevede la partecipazione europea in Egitto nell’ambito di un progetto globale per la riforma e lo sviluppo del paese. La notizia è stata diramata durante un incontro con il Vice Ministro per la Cooperazione Internazionale, Ziad Bahaa Eddin e il ministro per gli esteri e la difesa europeo, Catherine Ashton a Bruxelles.

Secondo un comunicato del ministero della Cooperazione internazionale durante la riunione sono stati visualizzati gli elementi più importanti del programma del Governo di Transizione per lo sviluppo economico e la giustizia sociale, in particolare la promessa di un aumento degli investimenti in cambio dell’attuazione di un piano per la riduzione del deficit di bilancio, nonché programmi di governo per diminuire la povertà nel paese, dirigendo la spesa sociale in modo più efficiente.
Il Vice minsitro egiziano ha incontrato, inoltre, durante la sua visita nella capitale belga, il Commissario per l’allargamento e la politica europea di vicinato, Stefan Füle, dove le due parti hanno discusso della cooperazione tra l’Egitto e l’Unione europea per l’anno fiscale in corso e la posizione dei programmi e joint venture, anche discusso delle priorità per la cooperazione tra le due parti in futuro.

Bahaa Eddin ha indicato tra le priorità quella essenziale per il governo egiziano nel prossimo futuro di fornire reti di sicurezza sociale per i cittadini e il targeting classi e le regioni più bisognose oltre a un focus sullo sviluppo delle risorse umane attraverso la creazione di progetti di sviluppo con i partner nello sviluppo dell’Egitto nei settori correlati, come la sanità e l’istruzione.