Operazioni antiterrorismo nel Sinai

47

EGITTO – il Cairo 31712/2014. Almeno 13 militanti sono stati uccisi e 388 arrestati in raid separati dall’esercito egiziano nel Governatorato del Sinai del Nord.

Secondo un comunicato dell’esercito del 31 dicembre, sono stati spazzati via nei raid lanciati tra il 27 e il 31 dicembre, 110 sedi e 16 tunnel, in cui sono stati distrutti anche 48 veicoli dai militanti. Gli attacchi contro polizia e militari sono aumentati dopo la cacciata di Mohamed Morsi in cui sono rimasti uccisi oltre 500 poliziotti e soldati, sono stati uccisi negli attacchi. Il governo ha dichiarato lo stato di emergenza in alcune zone del Sinai del Nord, dopo l’attacco 24 ottobre nei pressi di Al-Arish che ha ucciso 30 soldati.